Un affidabile archivio interiore. Come allenare l’intuito per aumentare benessere e sicurezza nelle nostre potenzialità.

In ognuno di noi c’è una voce interiore che sembra sapere sempre qual è la cosa migliore da fare, che ci aiuta a risolvere rapidamente i problemi, una voce immediata, saggia, perfettamente in linea con chi noi siamo: si tratta dell’intuito, una funzione della mente che, se allenata, può portare un notevole miglioramento nella nostra vita.

Cos’è l’intuito

Analizziamo per prima cosa la sua etimologia: le parole intuito e intuire derivano dal verbo latino in-tueri che letteralmente significa osservare dentro. Infatti il nostro intuito è quella parte di noi che ci osserva, che ci conosce. Ma non solo. Tueor infatti significa anche salvare, conservare. E i due verbi italiani os-servare e con-servare derivano dallo stesso verbo latino servare che significa custodire, salvare.

L’intuito è quindi quella parte della nostra mente che salva e custodisce: è il nostro archivio, il nostro database interiore. Come il comando “salva” di un programma, permette di conservare i dati dentro di noi, nella nostra memoria.

Infatti, il nostro cervello immagazzina in ogni istante un’altissima quantità di informazioni, di cui non sempre siamo consapevoli a livello intellettuale, ma che comunque abbiamo in noi. E sembra che in questa nostra memoria non ci siano solo le informazioni raccolte nella nostra vita ma anche quelle ereditate dai nostri progenitori e trasmesse geneticamente. Tutti questi dati formano un bagaglio di conoscenze profonde di noi stessi e della realtà: ciò che comunemente viene chiamata saggezza.

Ed essendo la parte che ci salva, l’intuito ha molto a che fare con l’istinto di sopravvivenza: è quella capacità di penetrare a fondo la realtà che ci circonda attraverso l’osservazione e di rispondere rapidamente a situazioni di pericolo o di emergenza. Proprio per questo, per salvarci e custodirci, l’intuito ci dà sempre la risposta migliore, la più utile e la più benevola per noi. Seguire l’intuito significa fidarsi del nostro vero potere personale

Di conseguenza se abbiamo bisogno di trovare risposte immediate e adeguate alle diverse situazioni, la cosa più saggia da fare è proprio interrogare l’intuito: immaginare di dialogare con questa parte, di personificarla, può renderlo una semplice pratica quotidiana.

Come contattare l’intuito

intuito 4

- Per prima cosa rilassati: prenditi un po’ di tempo, trova un posto tranquillo, e inizia mettendo l’attenzione sul respiro; immagina di osservare il tuo corpo, i tuoi pensieri e le tue emozioni.

- Ora dai una forma o un’immagine al tuo intuito, va bene qualunque cosa, l’importante è che sia coerente con quella che è la sua funzione: una parte saggia e il cui obiettivo è il tuo benessere e la tua sopravvivenza.

- Immagina il tuo intuito davanti a te e fagli una domanda: può essere una domanda specifica su un tema che ti sta a cuore, o puoi anche chiedergli un messaggio per la tua giornata.

- Ascolta la sua risposta: spesso è rapidissima ed è sempre la prima che ti arriva.

- Agisci in base a ciò che il tuo intuito ti ha trasmesso.

Questa procedura può essere praticata più volte al giorno, in ogni situazione in cui vi sentite indecisi, ogni volta che non vi è chiaro un vostro comportamento, ogni volta che avete bisogno di un consiglio per affrontare una situazione o di approfondire temi che vi stanno a cuore.

E potete farlo seduti sul tram, in piedi alla fermata, sotto la doccia, in una sala d’attesa: dura pochi minuti e non ha controindicazioni. Non ci sono scuse valide per non praticarla!

Perché funziona

intuito 2

La funzione dell’intuito è presente in ognuno di noi e si attiva automaticamente in alcune situazioni della nostra vita: spesso in casi di emergenza o di pericolo, ma anche nelle relazioni o quando ci innamoriamo, o ancora quando ci arrivano delle illuminazioni o idee geniali o ispirazioni artistiche. Ma, visto che lo scopo dell’intuito è quello di farci agire nel modo più adeguato, sarebbe molto utile poterlo attivare “a comando” e anche in circostanze e situazioni quotidiane. Per questo motivo, l’ascolto dell’intuito come pratica quotidiana, rafforza il nostro essere e, contemporaneamente, calma l’intelletto e le emozioni creando una benefica pace interiore. E agire in base ai suoi suggerimenti significa agire seguendo la nostra parte sana, la parte che vuole solo farci stare al meglio e che, grazie al suo bagaglio di saggezza, sa esattamente come farlo.

di Laura Nardi.

Tags: Ascoltare, essere, intuito, potere personale, memoria, saggezza, rilassarci

  • Home
  • NEWS
  • Un affidabile archivio interiore. Come allenare l’intuito per aumentare benessere e sicurezza nelle nostre potenzialità.