Biografia di Robert Hoffman

bob150

Statunitense, Bob Hoffman è il “padre” dell’Hoffman Quadrinity Process.

Il suo lavoro iniziò nel 1967 a fianco di psicoterapeuti e psichiatri, svolgendo terapie individuali.

Nel 1972 iniziò a presentare il Metodo Hoffman, allora strutturato in un lavoro della durata di 13 settimane.

Ad affiancarlo in questa fase fu lo psichiatra cileno Claudio Naranjo. Il metodo fu chiamato “Fischer–Hoffman Process” in onore del dottor Siegfried Fischer che pure partecipò alla sua realizzazione.

Per i successivi 12 anni, il Fischer–Hoffman Process guadagnò un’ottima reputazione per i suoi risultati profondi e durevoli.

Nel 1976 Hoffman scrisse "Getting Divorced from Mother and Dad", pubblicato da E. P. Dutton and Co., Inc.

Più tardi il testo fu ripubblicato con il titolo "No One is to Blame, Freedom from Compulsive Self-Defeating Behaviour".

Nel 1984 scrisse il saggio La Sindrome dell’Amore Negativo dalla cui versione rivista e curata dall’Hoffman Institute International e dall' Istituto Hoffman per la versione italiana (nel 2002), è stato realizzato l’e-book: Un sentiero verso la libertà personale e l’amore.

In questo e-book Bob Hoffman espone in maniera semplice e diretta le basi dalle quali ormai più di 40 anni fa si sviluppava il suo lavoro che è stato poi chiamato Metodo Hoffman.

Nel 1985 Bob Hoffman rielaborò il programma dandogli la forma di corso intensivo di otto giorni, chiamato Hoffman Quadrinity Process, e si dedicò negli otto anni successivi al suo miglioramento. Dal 2015 il corso è stato rivisitato ed aggiornato a livello internazionale ed ha una durata di sette giorni.

Oggi l’Hoffman Quadrinity Process viene tenuto in 14 Paesi e vi partecipano circa 3000 persone ogni anno.

Bob Hoffman si ritirò dall’insegnamento del corso nel 1991 e rimase attivo nel lavoro fino alla sua morte nel 1997.