felicità

Autocompassione: una chiave per la felicità.

Autocompassione batte autostima 5-0

Per sentirci bene con noi stessi l'autostima non basta. Studi recenti hanno infatti dimostrato che praticare l’autocompassione è più semplice ed efficace che sviluppare l’autostima per almeno 5 motivi, e che, al contrario dell’autostima, l'autocompassione può divetare una chiave per la felicità e una valida base per superare momenti di crisi. 

ESSERE GENITORI: COME DIFENDERSI DALL'ANSIA DA PRESTAZIONE

Per comprendere che senso ha oggi essere genitori, forse dovremmo rimettere l’attenzione sulla banalità della genitorialità. Per molti, infatti, cercare di essere “genitori moderni”, significa interrogarsi sul proprio ruolo, informarsi sui metodi educativi, partecipare a corsi di formazione e seminari per genitori efficaci e, in alcuni casi, seguire percorsi di terapia personale, di coppia o familiare...

Il bel gioco dura… tutta la vita! Giocare anche da adulti è fondamentale per il nostro benessere psicofisico.

Il tema del gioco è stato trattato e studiato da diverse branche di ricerca: psicologia, medicina, filosofia, pedagogia, antropologia… 

Il termine gioco, dal latino iŏcus (scherzo, burla, gioco) viene definito come “qualsiasi attività liberamente scelta a cui si dedichino, singolarmente o in gruppo, bambini o adulti senza altri fini immediati che la ricreazione e lo svago, sviluppando ed esercitando nello stesso tempo capacità fisiche, manuali e intellettive“ 

Vuoi essere generoso? Non farti scoprire! La generosità è una virtù altissima e il dare in segreto è la forma più alta di generosità.

Tutte le religioni tengono in grande considerazione la virtù della generosità. La Bibbia, ad esempio, dice che c’è più felicità nel dare che nel ricevere

Nella tradizione buddista, la generosità è uno dei mezzi che più di tutti avvicinano all’illuminazione. Una volta un monaco domandò al maestro Zen Hui-Hai, “Qual è la cosa più importante nella pratica Zen?” e Hui-Hai rispose: “Dare completamente”...

  • Home